dal 1960
come una favola
la dolce vita

La nostra storia inizia nella Versilia degli anni ‘60, quella della dolce vita, delle grandi famiglie di imprenditori in ascesa e delle star irraggiungibili della tv. Inizia, come una favola, in una baracca sulla spiaggia, adibita a ristorante e rilevata da due talenti della ristorazione, i fratelli Vietina, gli stessi del Bistrot, della Capannina, del Madeo dei tempi d’oro.

un piatto, un mito

Maitó era il nomignolo della nonna – stando almeno a una delle versioni del mito. La schietta semplicità del piatto della casa, le penne alla Maitó, diviene presto leggenda, baluardo di una maniera di fare cucina ispirata alla tradizione locale e legata a doppio nodo alla qualità degli ingredienti.

a cena con le celebrità

Agli anni della prima stella Michelin di Versilia, quelli degli Agnelli, di Mina e Fred Bongusto, di star del calibro di Sophia Loren (a cena a lume di candela con il suo Carlo Ponti), di campioni dello sport come Adriano Panatta e Nicola Pietrangeli, seguiranno varie fortune. Si alterneranno vari proprietari e diverse strategie di rilancio fino ad arrivare ai giorni nostri, alla gestione da poco insediata che promette di recuperare i fasti del passato nell’ottica, stavolta, di una definitiva consacrazione di portata internazionale.


lunga vita alla storia di Forte

Passano gli uomini, cambiano i gusti, rimangono il Maitó e la sua spiaggia, la sua cucina indifferente alle mode, il calore di una atmosfera tipica innegabilmente non replicabile.

RESERVATION

MY MAITÓ
The Group

MAITÓ A CASA TUA